Tutorial Midjourney: la guida introduttiva

Immergersi nel cuore della rivoluzione visiva: come Midjourney sta ridefinendo la creazione di immagini nell'era dell'intelligenza artificiale - La vostra guida completa per padroneggiare la piattaforma.

In un mondo in cui l'intelligenza artificiale è diventata onnipresente, Midjourney si è distinto come una piattaforma inevitabile per chiunque voglia creare immagini e video straordinari. Grazie alle sue funzioni avanzate e alla perfetta integrazione con tecnologie all'avanguardia, Midjourney non è solo uno strumento, ma una vera e propria rivoluzione nel campo della creazione visiva. Questo tutorial è la guida passo passo per registrarsi su Midjourney e sfruttare tutte le ricchezze che questa piattaforma ha da offrire.

È quasi impossibile non aver sentito parlare di ChatGPT ultimamente, soprattutto con l'ascesa dell'intelligenza artificiale in quasi tutti i settori della nostra vita. Questo fermento tecnologico ha dato vita a una miriade di strumenti che si proclamano rivoluzionari, rendendo il compito di trovare le vere gemme in questo mare di innovazione più difficile che mai. Tuttavia, ancor prima che ChatGPT di OpenAI diventasse di dominio pubblico, un giocatore era già riuscito a distinguersi dalla massa e ad affermarsi come riferimento essenziale nel campo della creazione visiva: Midjourney.

Midjourney è una piattaforma eccezionale che offre la possibilità di creare immagini personalizzate utilizzando messaggi di testo, una caratteristica che apre le porte a un numero infinito di possibilità creative. Tuttavia, bisogna ammettere che la piattaforma presenta un certo livello di complessità per i nuovi utenti, soprattutto a causa dell'obbligo di utilizzare un account Discord per accedere ai suoi servizi. Ma non preoccupatevi, i vantaggi superano di gran lunga gli svantaggi iniziali. Ecco perché ho deciso di creare questo tutorial completo per guidarvi passo dopo passo nell'utilizzo di Midjourney.

Come posso aderire alla piattaforma Midjourney?

Prima di immergersi nell'affascinante mondo della creazione di immagini con Midjourney, il primo passo fondamentale è registrarsi sulla piattaforma. Tuttavia, c'è un prerequisito: bisogna avere un account Discord. Se non conoscete già Discord, si tratta di una piattaforma di comunicazione che consente scambi di testo e voce all'interno di varie comunità online. Originariamente popolare nell'ambito dei giochi, Discord ha esteso la sua influenza ed è ora ampiamente adottato dai servizi legati alla blockchain (Web3) e all'intelligenza artificiale per creare e gestire comunità dinamiche.

Se non hai ancora un account Discord, non preoccuparti! Un account verrà generato automaticamente per voi quando vi registrerete a Midjourney. È possibile accedere a questo account tramite una pagina dedicata fornita dalla piattaforma. Tuttavia, è importante notare uno svantaggio importante: a causa della crescente domanda dei suoi servizi, Midjourney è recentemente passato da un modello di beta gratuito a un modello di abbonamento a pagamento. In questo tutorial esplorerò in dettaglio le diverse opzioni di abbonamento disponibili, nonché le rispettive caratteristiche e vantaggi.

Quali sono le opzioni di abbonamento disponibili?

Opzione di prova gratuita

Attualmente non disponibile, questa opzione offriva la possibilità di generare immagini in modo limitato, solo in una chat room pubblica sul server Discord di Midjourney. Questa opzione di prova permetteva di disporre di circa 30 minuti di risorse per creare le immagini. Dopo questo tempo, si doveva passare a un piano a pagamento.

Piano di base

Il piano di base Midjourney è disponibile al prezzo di 10$ al mese, o al prezzo ridotto di 96$ per un pagamento annuale. Questo piano dà diritto a circa 200 generazioni di immagini al mese e dà anche accesso alla galleria degli utenti, che può essere molto utile per scoprire i suggerimenti di successo. Inoltre, questo piano consente di aggiungere crediti extra se necessario. Autorizza la generazione simultanea di 3 immagini e dà accesso a 3,3 ore di generazione accelerata al mese, grazie all'accesso prioritario alla GPU.

Piano standard

Il piano Standard di Midjourney è disponibile per 30$ al mese, con un'opzione di pagamento annuale di 288$. Questo piano include tutte le caratteristiche del Piano Base, ma si spinge oltre offrendo una generazione illimitata di immagini in modalità lenta ogni mese. Inoltre, consente di accedere a 15 ore di generazione di immagini in modalità veloce.

Piano professionale

Il piano Midjourney Professional costa 60$ al mese, o 576$ per un impegno annuale. Questo piano include tutte le caratteristiche del piano standard e aggiunge 30 ore di generazione in modalità veloce. Un'altra caratteristica esclusiva di questo piano è la "Modalità Stealth", un'opzione di particolare importanza nell'ecosistema Midjourney.

Che cos'è la "Modalità Stealth" di Midjourney?

Nei piani di abbonamento di base di Midjourney, tutte le immagini create vengono automaticamente pubblicate nella vostra galleria personale, rendendole accessibili al grande pubblico. Questo può essere un problema se si utilizza la piattaforma per progetti professionali o sensibili. È qui che entra in gioco la "Modalità Stealth", una funzione esclusiva del Piano Professionale. Questa modalità vi permette di mantenere la riservatezza delle vostre immagini, mantenendole private.

Per attivare la modalità Stealth, è sufficiente inserire il comando /impostazioni e disattivare l'opzione "Modalità pubblica". Se queste istruzioni vi sembrano un po' complicate, non preoccupatevi. Ora entrerò nel vivo della questione: come creare un'immagine su Midjourney.

Come si crea un'immagine con Midjourney?

Se siete tra i fortunati che hanno accesso a un account beta gratuito, dovrete recarvi in uno dei salotti "per principianti" sul server Discord di Midjourney. Per chi ha un account a pagamento, le immagini possono essere create direttamente inviando un messaggio privato al bot di Midjourney. Per avviare questo processo, andare nella sezione destra del server Discord e cercare "Midjourney Bot" per inviargli un messaggio.

Come regolare le impostazioni di Midjourney

Dopo aver avviato una conversazione privata con il bot Midjourney, si consiglia di configurare prima le impostazioni predefinite. Per farlo, inserire il comando /impostazioni e premere il pulsante di invio. In questo modo si accede a tutte le opzioni di configurazione predefinite.

La prima sezione delle impostazioni offre la possibilità di selezionare la versione di Midjourney che si desidera utilizzare, che va dalla versione 1 alla versione 5.1. Come ci si può aspettare, un numero di versione più alto corrisponde a una versione più recente del servizio. È inoltre possibile attivare la modalità Niji, frutto della collaborazione tra Midjourney e Spellbrush. Questa modalità è stata appositamente studiata per generare immagini in uno stile che ricorda gli anime. Inoltre, è possibile personalizzare ulteriormente i messaggi aggiungendo stili specifici, ad esempio --Stile espressivo o --Stile scenico.

È quindi possibile definire il proprio "livello di stile". Più alto è il livello, più artistiche saranno le immagini generate. Al contrario, i livelli più bassi produrranno immagini che corrispondono fedelmente alle richieste, senza aggiunte superflue.

È inoltre possibile decidere se le immagini saranno pubbliche o meno, opzione disponibile solo con l'account Pro. È inoltre possibile scegliere tra la modalità di generazione rapida e la modalità standard. Infine, la modalità Remix offre la possibilità di modificare alcuni parametri una volta generata l'immagine. Ci stiamo avvicinando al momento che tutti aspettavamo: la creazione della vostra prima immagine.

Come si crea la prima opera d'arte con Midjourney?

Il comando chiave per dare vita alla vostra immagine su Midjourney è /immaginare. È quindi necessario formulare una frase, chiamata "prompt", che descriva l'immagine che si desidera generare. Avendo sperimentato Midjourney per diversi mesi, vi consiglio di utilizzare l'inglese per le vostre richieste, perché in genere è meglio compreso dal sistema. Anche se il francese è un'opzione, può essere più difficile ottenere risultati soddisfacenti.

Una volta avviato il processo di generazione delle immagini, vedrete apparire quattro diverse creazioni visive nel giro di pochi secondi.

Per quanto riguarda le richieste, è bene sapere che Midjourney si basa sull'analisi di miliardi di immagini. Ciò consente di richiedere la riproduzione di stili specifici o di artisti famosi. Inoltre, indicando chiaramente l'intenzione o l'obiettivo della foto che si vuole creare, si può influenzare in modo significativo il risultato finale. A titolo di esempio, ecco un prompt creato in tre stili diversi: pixel art, contemporaneo e neoimpressionismo.

Dopo la creazione: una gamma di opzioni

Una volta generate tutte e quattro le immagini, il compito non è ancora terminato. Sotto ciascuna immagine sono presenti diverse opzioni. Le selezioni contrassegnate con U1, U2, U3 e U4 consentono di scaricare l'immagine a una risoluzione di 1.024 x 1.024 pixel.

Le selezioni V1, V2, V3 e V4 consentono di generare quattro varianti stilistiche sulla base dell'immagine scelta inizialmente. Si tratta di una fase fondamentale del processo creativo.

Se non si è soddisfatti delle quattro immagini prodotte, si ha la possibilità di rigenerarle utilizzando le due frecce circolari. Se dopo vari tentativi il risultato non è ancora soddisfacente, è molto probabile che il problema sia dovuto alla richiesta iniziale. Ad esempio, se nel prompt si sostituisce la parola "barca" con "tacos", si otterrà un risultato completamente diverso.

Caratteristiche nascoste di Midjourney

Adattamenti ai criteri da conoscere

Quando scrivete il vostro prompt, potete aggiungere vari criteri per affinare i risultati. È fondamentale inserire questi criteri alla fine della frase, in modo che vengano presi in considerazione correttamente. Ecco alcuni dei più importanti:

  • Usare -ar per specificare un rapporto di aspetto. Ad esempio: -ar 4:3.
  • Il criterio -no consente di eliminare un elemento che non si desidera visualizzare. Ad esempio: -no rosso.
  • Con -s è possibile regolare lo stile dell'immagine. Ad esempio: -s 250.

Per un elenco completo dei parametri disponibili, consultare la documentazione ufficiale di Midjourney.

Decifrare un'immagine per capire il suo prompt: la magia del comando inverso

Una delle caratteristiche più intriganti e affascinanti di Midjourney è quella che si potrebbe definire "ordine inverso". Invece di fornire testo per creare un'immagine, questa funzione consente di fare esattamente il contrario. Utilizzando il comando /describe, è possibile inviare un'immagine a scelta. Midjourney analizzerà l'immagine e fornirà una serie di suggerimenti di testo che potrebbero essere la fonte dell'immagine. Questo non solo permette di conoscere i meccanismi di generazione delle immagini di Midjourney, ma consente anche di testare questi suggerimenti per generare nuove varianti. È un ottimo modo per esplorare e comprendere le capacità dello strumento. Ecco un esempio che illustra questa funzione:

E questo è ciò che si ottiene quando si utilizza il primo prompt suggerito:

Chiaramente, la funzione /describe è un modo eccellente per stimolare la vostra creatività. Il Community Feed di Midjourney è un'altra preziosa fonte di ispirazione. Mostra, per ogni immagine, i suggerimenti e le impostazioni utilizzate dalla comunità. È possibile accedere a questa funzione direttamente sul sito web di Midjourney, nella sezione "Esplora", una volta effettuato il login. Per darvi un'idea, ecco un esempio che include la richiesta utilizzata e tutte le impostazioni associate:

Come combinare due immagini in una sola

Un'altra caratteristica degna di nota è il comando /blend. Questa opzione consente di combinare da 2 a 6 immagini per creare un'opera unica. Per illustrarne le potenzialità, ecco un esperimento in cui ho unito due figure francesi emblematiche:

Kylédine Zidbappé
Kylédine Zidbappé

Il rendering finale è stato creato da due foto separate, ed è qui che si individua uno dei limiti di Midjourney: la sua difficoltà nel manipolare efficacemente il testo.

Passare al livello successivo con Midjourney

Questa guida introduttiva a Midjourney è solo la punta dell'iceberg di ciò che si può ottenere con questo versatile strumento. Le opportunità sono praticamente infinite, dalla creazione di immagini uniche alla progettazione di layout e loghi per siti web. Anche l'attiva comunità di Discord è una risorsa preziosa per scoprire suggerimenti e consigli creativi. L'unico limite è la vostra immaginazione.

Se siete interessati a funzioni più avanzate, come la modalità Remix, che consente di regolare parametri specifici dopo la creazione dell'immagine, o se volete scoprire come integrare le vostre immagini nei prompt, fatemelo sapere nei commenti.